Si è tenuto domenica, 29 maggio, alle ore 16.30, presso l’auditorium dei Salesiani, in via Cifali, 5, a Catania, un incontro di studio sul tema: “La questione delle migrazioni nell’età della globalizzazione: problema o risorsa per l’Europa? Prospettive economiche, giuridiche ed etiche a nord di Lampedusa…”.
L’incontro è stato organizzato, in collaborazione con lo studio legale Asero, nell’ambito del progetto homoweb.

L’idea dalla quale abbiamo inteso muovere è stata quella di porre in discussione la questione dell’integrazione muovendo dalla considerazione dei recenti fatti che hanno nuovamente riportato all’attenzione la naturale vocazione della Sicilia ad essere terra dell’incontro e dunque del dialogo o della polemica. In questa direzione, abbiamo ritenuto che per una matura consapevolezza della “posta” in gioco, che è l’identità europea, insieme quale portato della filosofia politica classica e delle radici cristiane che sono in ogni cittadino-uomo, occorra rappresentare i fatti attraverso la testimonianza di chi ne è stato ed è diretto testimone (com’è per la Caritas, della quale abbiamo letto e pubblicato il report da Lampedusa di fine marzo) e illuminarli alla luce della convergente diagnosi dell’economia, del diritto e dell’etica.
All’incontro hanno partecipato:

-la dott.ssa Laura Battaglia, giornalista del quotidiano Avvenire;

-Padre Gianni Notari, docente di antropologia culturale presso la LUMSA di Palermo;

-la prof. Sabrina Carciotto, docente di Diritto dell’Unione europea presso la facoltà di Lingue e letterature straniere dell’università di Catania.

L’incontro è stato moderato dall’avv. Massimo Asero, dottore di ricerca in diritto pubblico presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.
Sono inoltre intervenuti il diacono Giuseppe Cannizzo dell’Ufficio diocesano Migrantes; il prof. Ahmad Gianpiero Vincenzo, docente di Discipline sociologiche presso l’Accademia di Belle Arti di Catania e la d.ssa Elvira Iovino, responsabile del centro Astalli di Catania.

Categorie: STRANIERI

0 commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: